È una pronuncia innovativa e totalmente rivoluzionaria quella con cui la Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità della norma che prevede l’automatica attribuzione del cognome del padre ai figli in presenza di una volontà diversa di entrambi i genitori.