È sicuramente un provvedimento importante quello con cui la Corte d’Appello di Trento ha riconosciuto la doppia paternità di due compagni sulla coppia di gemelli nati con la tecnica della maternità surrogata (o meglio conosciuta come tecnica “dell’utero in affitto”).